La Cooperativa Andria studia e realizza le sue abitazioni partendo dalle esigenze abitative dei suoi soci, ciò vuol dire soddisfare i bisogni di tutta la famiglia, inclusi quelli dei più piccoli. Proprio per questo, nel 1995 Andria ha dato inizio ad un nuovo progetto: Coriandoline, le case che rispondono ad un diverso modo di abitare, a misura di bambino.

La loro realizzazione ha richiesto 13 anni di ricerca, realizzata con il contributo di 700 bambini delle scuole materne di Correggio e Rio Saliceto, che hanno lavorato a fianco di educatori, tecnici, artigiani, studiosi e artisti.

 

Dopo 4 anni di riflessioni, laboratori e mostre, nel 1999 è nato il Manifesto delle esigenze abitative dei bambini, un documento in cui sono state raccolte le emozioni, le idee e gli stati d’animo, i desideri dei bambini. Da questo lavoro, è stato tratto un decalogo che ha ispirato la realizzazione del progetto: Le Coriandoline sono abitazioni trasparenti, dure fuori, tranquille, giocose, morbide dentro, decorate, intime, grandi, bambine, magiche.

 

Nel Settembre 2008, questo studio ha finalmente dato i suoi frutti: nel comune di Correggio (RE), è stato infatti inaugurato il coloratissimo quartiere Coriandoline.